7 cose magiche da fare in Norvegia in inverno-Your Sub Title Here

7 cose magiche da fare in Norvegia in inverno

  7 cose magiche da fare in Norvegia quest'inverno

Ammirare ghiacciai e fiordi di giorno, guardare uno spettacolo di aurore una volta che cala l'oscurità, e ricaricare la notte in un hotel di ghiaccio.
Vi sveliamo le migliori esperienze per rimanere esterefatti in questa stagione ...

 

1: guida una slitta trainata da renne e incontra la comunità Sami

La comunità Sami è originaria del nord Europa e abita nell'area di Sapmi, un'area che si estende attraverso le regioni settentrionali della Norvegia, Svezia, Finlandia e la penisola di Kola in Russia. Circa 3000 persone e 60.000 renne abitano nella città di Karasjok, nel nord della Norvegia, rendendola la capitale delle comunità Sami nel paese.

I viaggiatori possono visitare il parco culturale Sápmi per farsi un'idea del loro stile di vita. I visitatori sono invitati a dare da mangiare alle renne, prima di radunarsi davanti al fuoco aperto con la musica tradizionale joik e assaggiare le loro pietanze, mentre si è seduti accanto a persone Sami vestite con i loro abiti gákti colorati.
Se sei abbastanza fortunato, potresti persino trovarti a solcare la neve su una corsa in slitta trainata da renne attraverso foreste di pini ricoperte di bianco.

Renna e membro della comunità Sami (Dreamstime)
 

2: Road trip su Atlantic Road

Con una strada asfaltata che porta in vaste vedute dell'oceano costellate di pittoresche isole, ci sono tutti i motivi per rallentare con un viaggio lungo la costa occidentale della Norvegia. L'Atlanterhausveien - altrimenti noto come Atlantic Road - è un tratto di 8,3 km tra Bud e Kristiansund, situato a ovest della zona montuosa di Trollheimen, nella Norvegia centrale.

È gratuito da quando è stato aperto per la prima volta nel 1989, rendendolo un percorso iconico per navigare nella periferia più remota del paese, che tu stia esplorando le balene o ammirando la bellezza naturale lungo il percorso.

Nota per i conducenti*: prestare particolare attenzione durante la guida in condizioni invernali e montare pneumatici chiodati sul veicolo.

Storseisundet Bridge (Dreamstime)
 

3: Trova l'aurora boreale

L'aurora boreale è un fenomeno spettacolare che ogni vero esploratore si sforza di testimoniare, e un viaggio in Norvegia offre l'occasione perfetta per vederle di sfuggita .

L'isola più grande della Norvegia - Hinnøya - offre molte opportunità di sciare, pescare o isolarsi a nord del circolo polare artico di giorno. Al di fuori del picco, l'oscurità cade per essere ipnotizzata da strisce fumose di verde brillante e magenta, mentre le luci danzano sopra la testa.

A soli 100 km direttamente a nord troviamo l'isola di Andøya, che è rinomata per la sua ricca natura e storia. La sua bellezza è amplificata di notte quando le luci del nord possono essere individuate ballando sull'orizzonte dell'oceano.

Aurora boreale in Norvegia (Dreamstime)
 

4: assaggia la birra nel birrificio più settentrionale del mondo

Se c'è un modo per rilassarsi con una birra, allora è con una pinta appena versata a Mack Brewery . Situato a Tromsø, il bar Ølhallen di Mack è il più antico pub della città ed è stato nominato come una delle birrerie più grandi e più settentrionali del Circolo polare artico. I suoi prodotti sono stati serviti in tutto il mondo, con le sue birre artiche e polari acclamate come le prime birre al mondo a rilassarsi nei poli nord e sud.

Sia che tiri su uno sgabello al bar, che porti consigli su una visita guidata, o che ti lasci sfuggire una sessione di degustazione di birra, le promesse di Mack sono una visita vivace da ricordare.

& # 216; lhallen Mack birreria (Marius Fiskum)
 

5: pernottamento in un hotel di ghiaccio

Cerchi un posto alternativo dove alloggiare? Dirigiti a nord per una notte da ricordare in uno degli hotel di ghiaccio della Norvegia. Snowhotel Kirkenes ha accolto per la prima volta gli ospiti nel 2006 per sfidare un soggiorno nel suo complesso di neve e ghiaccio. Dispone di 20 stanze da sogno con caricature scolpite dei film Disney preferiti dalla famiglia. Mentre chi è abbastanza coraggioso può testare la "sfida finale" in una temperatura costante di -4 ° - non possiamo garantirti una buona notte di sonno!

Poiché l'inverno è il periodo migliore dell'anno per avvistare la magnifica aurora boreale, chi è interessato a pernottare dovrebbe prenotare con largo anticipo per garantire un posto in questo affascinante hotel.

Norwegian ice hotel bedroom (Dreamstime)
 

6: Guarda le feste festive a Bergen

Viaggio nella storica città vichinga di Bergen in Norvegia tra metà novembre e dicembre e lasciati affascinare dalla più grande città di pan di zenzero del mondo. Pepperkakebyen è un capolavoro commestibile che replica la città di Bergen e nel 2017 è stato confezionato a mano dalla comunità locale.

Nonostante il modello sia stato distrutto pochi giorni prima dell'apertura prevista, le persone provenienti da tutta la città hanno cotto e ghiacciato le costruzioni sostitutive in tempo per la sua grande apertura. Questo esempio dello spirito di comunità norvegese è celebrato mentre i bambini delle scuole aggiungono l'architettura di pan di zenzero alla città ogni anno.

Passeggia nel labirinto di case, caffè, chiese, ruote panoramiche e - c'è persino un treno che si fa strada tra i binari. Una visita ti lascerà tentato di concedervi fresche delizie di pan di zenzero dal panificio della città.

Immagine correlata
 

7: Crociera i fiordi e traccia i ghiacciai

Il paesaggio norvegese all'aperto è un parco giochi per esploratori, reso ancora più pittoresco da uno sfondo di cime innevate che rotolano verso l'orizzonte e profondi fiordi blu che riflettono il cielo invernale.

I fiordi che esistono oggi sono il risultato di una progressiva erosione glaciale dall'Era Glaciale, più di due milioni e mezzo di anni fa. Oggi, le lunghe e strette insenature sono piene di acque che si ritiene siano profonde come le alte scogliere che tengono i fiordi contenuti.

Si dice che la città di Bergen sia "la porta dei fiordi" e ha più strade che si intrecciano a una ragionevole distanza a piedi dalla vetta delle cime dei fiordi. Ma attenzione, anche se ci sono tracce e cartelli integrati che rendono più facile da seguire, non è consigliabile camminare in condizioni climatiche invernali difficili. Invece, optare per una crociera in barca e meandri lungo le acque ghiacciate, permettendo di prendere in ambiente circostante a suo agio.
Vista sul fiordo di Preikestolen in inverno (Dreamstime)
 

articolo @wanderlust


bunner_suegiuhotel1

Facebook