Condizioni generali

Contratto di viaggio
I contratti di viaggio di cui al presente programma, si intendono regolati dalle previsioni che seguono e dal DL 111 del 17/03/95, dalla direttiva CEE 314/90, dalle convenzioni internazionali in materia ed in particolare dalla Convenzione di Bruxelles del 23/04/70 resa esecutiva con L. 10/84 del 29/12/77, dalla Convenzione di Varsavia del 12/10/29 sul trasporto aereo internazionale resa esecutiva con L. 41 del 19/05/32,dalla Convenzione di Berna del 25/02/61 sul trasporto ferroviario resa esecutiva con L. 806 del 02/03/63 in quanto applicabili ai servizi oggetto del pacchetto turistico, nonché dalle previsioni in materia di Codice Civile e dalle altre norme di diritto interno in quanto non derogate dalle previsioni del presente contratto.
Prenotazioni
La domanda di prenotazione dovrà essere redatta su apposito modulo contrattuale, se nel caso elettronico, compilata in ogni sua parte e sottoscritta dal cliente, che ne ribeverà copia. L'accettazione delle prenotazioni si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l'organizzatore invierà relativa conferma al cliente presso l'agenzia di viaggi venditrice. Le indicazioni relative al pacchetto turistico non contenute nei documenti contrattuali, negli opuscoli ovvero in altri mezzi di comunicazione scritta, saranno fornite dall'organizzatore in regolare adempimento degli obblighi previsti a proprio carico dall'art. 87 comma 2 cod. cons. prima dell'inizio del viaggio.
Pagamenti
All'atto della conferma della prenotazione, ovvero all'atto della richiesta impegnativa, dovrà essere versato un acconto pari al 25% della quota di partecipazione e l'intero costo individuale della gestione pratica. Il saldo dovrà essere versato 30 giorni prima della partenza. Per le iscrizioni effettuate nei 30 giorni precedenti la data di partenza dovrà essere versato l'intero ammontare al momento della conferma della prenotazione. Il mancato pagamento delle somme di cui sopra alle date stabilite costituisce clausola risolutiva espressa tale da determinarne, da parte dell'agenzia intermediaria e/o dall'organizzatore, la risoluzione di diritto.
Prezzo
Il prezzo del pacchetto è determinato nel contratto, con riferimento a quanto è indicato in catalogo o programma fuori catalogo ed agli eventuali aggiornamenti degli stessi cataloghi o programmi fuori catalogo successivamente intervenuti. Esso potrà essere variato fino a 10 giorni precedenti la partenza e soltanto in conseguenza alle variazioni di:
- costi di trasporto, incluso il costo del carburante;
- diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti;
- tassi di cambio applicati al pacchetto in questione.
Per tali variazioni si farà riferimento al corso dei cambi ed ai costi di cui sopra in vigore alla data di pubblicazione programma come riportata nella scheda tecnica del catalogo ovvero alla data riportata negli eventuali aggiornamenti di cui sopra. Le oscillazioni incideranno sul prezzo forfetario del pacchetto turistico nella percentuale espressamente indicata nella scheda tecnica del catalogo o programma fuori catalogo.
Recesso
In caso di recesso del contratto di viaggio, il viaggiatore è comunque sempre tenuto al pagamento delle spese d’iscrizione. Inoltre, qualora il recesso avvenga al di fuori delle ipotesi di cui al successivo paragrafo, il viaggiatore è tenuto a versare, quale corrispettivo per il recesso ex art. 1373, III comma, quanto in appresso specificato:
- dal momento della prenotazione fino a 30 giorni lavorativi prima dell’inizio del viaggio: 10% della quota di partecipazione;
- da 29 a 18 giorni lavorativi prima dell’inizio del viaggio: 30% della quota di  partecipazione;
- da 17 a 10 giorni prima dell’inizio del viaggio: 50% della quota di partecipazione;
- da 9 a  4 giorni lavorativi prima dell’inizio del viaggio: 75% della quota di partecipazione;
- dopo tali termine verserà una penale del 100% della quota di partecipazione;   nessun rimborso spetta al viaggiatore che decida di interrompere il viaggio  soggiorno già   iniziato.
Le penalità potranno variare nei seguenti casi:
1) i voli di linea e i voli charter (ITC) a tariffa speciale che richiedano un emissione immediata del biglietto aereo, in caso di cancellazione verranno applicate le penalità previste dalla regola tariffaria della compagnia aerea
2) viaggi di gruppo
3) Alberghi a tariffe speciale e/o in stagionalità speciali.
Nel conteggio dei giorni, per determinare l’eventuale penalità, è sempre da escludere il giorno della partenza. L’annullamento dovrà pervenire a Suegiuperilmondo in forma scritta anche a mezzo fax o e-mail.  La data di spedizione del documento farà fede per il computo dei giorni. Nessun rimborso spetta al consumatore che rinunci a proseguire il viaggio durante il suo svolgimento, ne al consumatore che non possa effettuare il viaggio per mancanza, invalidità o insufficienza dei previsti documenti di identità necessari all’espatrio e/o all’ingresso dei paesi da visitare.
Il viaggiatore potrà recedere dal contratto di viaggio, senza versare il corrispettivo per il recesso, in caso di modifica significativa da parte del T.O. di uno di quegli elementi essenziali del contratto e cioè: aumento del prezzo del viaggio tutto compreso superiore al 10% del prezzo globale indicato all’atto dell’iscrizione; slittamento della data di partenza superiore a 48 ore; modifica della categoria d’albergo in senso peggiorativo. In tale caso il viaggiatore sarà tenuto a comunicare, entro 48 ore dal ricevimento della comunicazione di modifica, se intende esercitare il diritto di recesso, ovvero accettare la modifica. In assenza di comunicazione da parte del viaggiatore, la modifica si intenderà accettata.
Responsabilità
La responsabilità del T.O. nella sua qualità di organizzatore di viaggi nei confronti dei viaggiatori e delle cose di loro proprietà è regolata dalle leggi e dalle convenzioni internazionali concernenti la responsabilità dell’organizzatore di viaggi e le prestazioni oggetto del viaggio tutto compreso, in vigore al momento del verificarsi del fatto che ha originato tale responsabilità. La responsabilità del T.O. non può in alcun caso eccedere i limiti previsti dalle leggi e convenzioni citate e più in particolare i limiti per singolo danno di seguito specificati: - Danni alla persona del viaggiatore, dipendenti dall’inadempimento o dalla cattiva esecuzione delle prestazioni oggetto del contratto di viaggi da parte del T.O. dei sui incaricati, ovvero dai terzi prestatori di servizi durante l’espletamento della vacanza. La responsabilità del T.O. per detti danni non può in nessun caso eccedere la misura stabilita dalla Convenzione di Bruxelles del 1970 (ratificata con L. 27.12.1977 N. 1084) - Danni, perdita, furto, relativi alle cose di proprietà del viaggiatore , dipendenti dall’inadempimento o dalla cattiva esecuzione delle prestazioni oggetto del contratto di viaggio da parte del T.O. non può eccedere i limiti delle Convenzioni Internazionali concernenti il servizio nell’ambito del quale l’evento dannoso si è verificato e, comunque, la misura del 30% del valore del viaggio per ciascun viaggiatore.
Il T.O. non sarà, in alcun caso, responsabile dei danni, di qualsiasi genere, allorché l’inadempimento la cattiva esecuzione del contratto non siano imputabili né a sua colpa, né a colpa di altro fornitore di servizi, in quanto le mancanze costatate nell’esecuzione del contratto:
- sono imputabili al viaggiatore;
- sono imputabili ad un terzo estraneo alla fornitura delle prestazioni previste dal contratto e       presentano un carattere imprevedibile o insormontabile;
- sono dovute a causa di forza maggiore o ad un avvenimento che il T.. non poteva, con tutta la necessaria diligenza, prevedere o risolvere. Il T.O. non sarà inoltre in nessun caso responsabile dei danni: - conseguenti alla inosservanza da parte del viaggiatore di raccomandazioni o avvertenze dell’agente o della  guida turistica in loco; - derivanti da prestazioni di servizi fornite da terzi e non facenti parte del servizi tutto compreso così come confermato all’atto dell’iscrizione;
- derivanti da iniziative autonome del viaggiatore.
Obbligo di segnalazione 
Ogni mancanza nell’esecuzione del contratto, rilevata in loco dal viaggiatore, dovrà essere segnalata immediatamente al prestatore di servizi interessato e al nostro personale di assistenza qualora previsto, nonché per iscritto, entro il termine di decadenza di 10 giorni dalla data di rientro, all’Agente di viaggio e al T.O.
Obblighi dei consumatori
In relazione agli obblighi sanitari e alla documentazione necessaria per l'espatrio, i cittadini stranieri reperiranno le corrispondenti informazioni attraverso le loro rappresentanze diplomatiche presenti in Italia e/o i rispettivi canali informativi governativi ufficiali. In ogni caso i consumatori provvederanno prima della partenza, a verificarne l'aggiornamento presso le competenti autorità (per i cittadini italiani le locali questure ovvero il Ministero degli Affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it ovvero la centrale operativa telefonica al numero 06.491115) adeguandovisi prima del viaggio. In assenza di tale verifica, nessuna responsabilità per la mancata partenza di uno o più consumatori potrà essere imputata al venditore o all'organizzatore. I consumatori dovranno informare il venditore e l'organizzatore della propria cittadinanza e, al momento della partenza, dovranno accertarsi definitivamente di essere muniti dei certificati di vaccinazione, del passaporto individuale e di ogni altro documento toccati dall'itinerario, nonché dei visti di soggiorno e di transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti. Inoltre, al fine di valutare la situazione sanitaria e di sicurezza dei paesi di destinazione e, dunque, l'utilizzabilità oggettiva dei servizi acquistati o da acquistare, il consumatore reperirà le informazioni ufficiali di carattere generale presso il Ministero Affari Esteri che indica espressamente se le destinazioni sono o meno assoggettate a formale sconsiglio. I consumatori dovranno inoltre attenersi all'osservanza delle regole di normale prudenza e diligenza ed a quelle specifiche in vigore nei paesi di destinazione del viaggio, a tutte le informazioni fornite loro dall'organizzatore, nonché ai regolamenti ed alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico. I consumatori saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l'organizzatore e/o il venditore dovessero subire anche a causa del mancato rispetto degli obblighi sopraindicati. Il consumatore è tenuto a fornire all'organizzatore tutti i documenti le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l'esercizio del diritto di surroga di quest'ultimo nei confronti dei terzi responsabili del danno ed è responsabile verso l'organizzatore del pregiudizio arrecato al diritto di surrogazione. Il consumatore comunicherà altresì per iscritto all'organizzatore all'atto della prenotazione le particolari richieste personali che potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, sempre che ne risulti possibili l'attuazione. Il consumatore è sempre tenuto ad informare il venditore che l'organizzatore di eventuali sue esigenze  o condizioni particolari ( gravidanza, intolleranze alimentari, disabilità, ect.) e a specificare esplicitamente la richiesta di relativi servizi personalizzati.
Regime di responsabilità
Ci preme sottolineare che è compito specifico della Vostra agenzia di viaggi l'eventuale verifica di documenti personali o di visti di ingresso necessari per visitare il paese che avete scelto per la Vostra vacanza. Gli operativi voli che troverete all'interno del catalogo si intendono come indicativi e non rientrano tra gli elementi essenziali del contratto in quanto soggetti a variazione, a volte senza preavviso, anche con l'introduzione di scali nazionali ed internazionali non previsti in origine da parte delle compagnie aeree. Le compagnie aeree si presentano il diritto di sostituire l'aeromobile previsto con altro di medesime qualità di proprietà o di altra compagnia. La Suegiuperilmondo non è responsabile di eventuali danni o maggiori spese che da ciò possano derivare; inoltre in caso di voli charter potrà sostituire secondo necessità l'aeromobile o la compagnia aerea con altri di pari livello (compresi i voli di linea); potrà raggruppare le partenze previste da più aeroporti italiani su un unico aeroporto, offrendo un servizio di navetta di collegamento. Le tariffe aeree sono suscettibili di aggiornamenti/variazioni a discrezione della compagnia e saranno sempre comunicati a norma di legge.
Limiti del risarcimento
Il risarcimento dei danni non può in ogni caso essere superiore ai limiti indicati dagli art. 94 e 95 del Codice del Consumo.
Consumazione obbligatoria ai sensi dell'art. 17 della legge n.38/2006
La italiana punisce con reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se sono ammessi all'estero.
Organizzazione tecnica: I VIAGGI DEL LEONE s.r.l. Polizza assicurativa: Previdente Assicurazione
Polizza n° 3624200722174
Autorizzazione Reg. Campania: in richiesta
Facebook
Tweet
Email
Instagram